Libri in uscita

Casa rotta

Valentina Maini, Casa rotta – ESTUARI – Giovane e nuova poesia italiana, Collana diretta da Manuel Cohen.
Pagg. 80, €uro 13,00 – ISBN 978-88-99429-05-8

Download Scheda

DISPONIBILE PER L’ACQUISTO

ACQUISTA




Letture

Cristina Babino, Letture – 1a edizione Premio “Arcipelago itaca” per un’opera inedita di prosa critica sulla poesia italiana
Pagg. 92, €uro 13,00 – ISBN 978-88-99429-08-9

Download Scheda

DISPONIBILE PER L’ACQUISTO

ACQUISTA


In transitu

Barbara Pumhösel, In transitu – 1a edizione Premio “Arcipelago itaca” per una raccolta inedita di versi
Pagg. 68, €uro 12,00 – ISBN 978-88-99429-07-2

Download Scheda

DISPONIBILE PER L’ACQUISTO

ACQUISTA


Ornitografie

Pier Franco Uliana, Ornitografie – 1a edizione Premio “Arcipelago itaca” per una raccolta inedita di versi
Pagg. 88, €uro 13,00 – ISBN 978-88-99429-06-5

Download Scheda

DISPONIBILE PER L’ACQUISTO

ACQUISTA



Abracadabra

Nicola Ponzio, Abracadabra
Lacustrine – Collana diretta da Renata Morresi

Con 7 tavole dell’autore, postfazione di Renata Morresi, pagg. 48, €uro 14,50 – ISBN 978-88-99429-03-4

Download Scheda

DISPONIBILE PER L’ACQUISTO

ACQUISTA



Sei nessuno anche tu?

Emily Dickinson – Mario Giacomelli, Sei nessuno anche tu?
Collana Versanti / Poesia – Iniziative speciali
Versioni e introduzione di Renata Morresi



 

Arcipelago itaca Edizioni aspira a divenire, nel tempo, un punto di riferimento per tutti gli appassionati di poesia; una casa editrice riconosciuta come specializzata in poesia.

La missione del progetto – in altri termini si potrebbe dire l’obiettivo – è altresì quella di soddisfare al meglio e al massimo, assecondandola, la grande passione per la poesia che accomuna tutti i protagonisti di questa iniziativa (l’editore in primis).

Coscienti che di sola poesia è oggi impossibile vivere (i componenti del gruppo di lavoro si sostentano, infatti, occupandosi di altro) e che la poesia ha un “mercato” limitatissimo, vogliamo soprattutto, con Arcipelago itaca Edizioni, tentare, per quanto è e sarà possibile, di vivere nella poesia, di immergere, cioè, la nostra quotidianità e quella di chi ci seguirà nella poesia, di promuovere e diffondere la poesia.

A chi si avvicinerà al nostro progetto ci proponiamo di offrire – almeno a regime e liberi da qualsiasi condizionamento (in maniera, quindi, del tutto indipendente) – ciò che riteniamo rappresentare, nella contemporaneità che stiamo attraversando, il meglio (dal punto di vista qualitativo e, a tendere, a 360°) della poesia.

Se ciò che produrremo avrà un “mercato”, il nostro primo intento sarà quello di cogliere questa opportunità per sostenere i costi dell’impresa.

dickinson